sabato 29 ottobre 2011

Panzerotti gluten free all'origano e.....


Le mie sperimentazioni gluten free danno frutto e così sono qui a parlarvi oggi dei panzerotti. I miei adorati panzerotti fatti sempre con patata, farina manitoba e semola, qui sono gluten free, fatti di farina di mais e riso. Buoni buoni ma buoniiiiii!!! Tanto da non rimpiangere i classici! :)


Di solito il vero panzerotto si frigge in un caldo olio extra vergine d'oliva, ma qui sono cotti in forno e farciti, alcuni con rucola e prosciutto cotto e altri con speck e mozzarella.
Si possono farcire, comunque, a proprio piacimento.


Le farine gluten free, in confronto alle farine di grano, sono molto leggere e sottili che ti si spolverano ovunque, come una nuvola di polvere, ma, anche se inizialmente mi sembravano impalpabili, poi con il lavorarle le ho subito domate!  :)
Amando sempre impastare con le mani e trovando queste farine un pò troppo appiccicose, ho chiesto aiuto al mestolo di legno, che anche se mi priva della soddisfazione di impastare, ma solo nella prima fase, mi aiuta, appunto a lavorarle meglio ;D

Quindi passo agli ingredienti dicendovi che potete usare un mix di farina manitoba e semola per quelli classici.

Per 4 panzerotti belli cicciotti vi serviranno:

@ 500 gr di farina   (qui mix B Schar)
@ 1 cubetto di lievito di birra (qui ho utilizzato quello Schar in granuli che é ottimo)
@ 1 patata media lessa e ridotta in purea
@ Origano qb
@ 2 cucchiaini di zucchero
@ 1 cucchiaio raso di sale fino
@ Acqua tiepida qb per impastare
@ Olio evo qb
@ 100 gr. di speck
@ 100 gr di prosciutto cotto
@ 2 mozzarelle di bufala o fiordilatte.

In una ciotola fate sciogliere il lievito con acqua tiepida e i 2 cucchiaini di zucchero, aggiungere la patata lessa e ridotta in purea, poi la farina.
Aggiungere ancora acqua tiepida quanto basta, per rendere morbido l'impasto, poi il cucchiaio di sale e 2 cucchiai d'olio e impastate. Come dicevo qui ho usato il mestolo di legno per impastare meglio e non rendermi il lavoro appiccicoso :) ottenendo un'impasto abbastanza sodo.
Aiutatevi con altra farina se l'impasto dovesse risultare troppo molle e se vi ritrovate nella condizione contraria, aggiungente altra acqua tiepida.
In seguito aiutandovi con altra farina per poter lavorare l'impasto con le mani, formate delle palline di impasto che stenderete con il mattarello tra due fogli di carta forno, dando loro una forma circolare come per la pizza al piatto.

Qui la mia versione in pizza dello stesso impasto con zucchine, mozzarella, pomodorini ed erba cipollina :)


Ho farcito, quindi,  alcuni con speck e mozzarella e altri con prosciutto cotto, mozzarella e rucola, richiudendo l'impasto su se stesso e ungendoli con un pò d'olio in superfice, poi spolverandoli di farina e origano.
Ho lasciato che lievitassero in forno spento per mezz'ora, poi li ho cotti in forno ventilato a 190 gradi per, più o meno, mezz'ora fino a che non si son dorati e poi li ho sfornati.
Infine, finiti direttamente in pagnottina, con tutta la pizza! Ahahahah! :)

Enjoy!
A prestoooooooo! :) 

6 commenti:

  1. Che belle!!!!!!!!Buona domenica!

    RispondiElimina
  2. li preferisco così al forno fritti sono un po' pesantucci !

    RispondiElimina
  3. Assolutamente bravissima!!! Le nostre farine, all'inizio, sono un incubo proprio perchè impalpabili ed appiccicose da matti. Una volta che capisci la tecnica vai. Per me, all'inizio, era una battaglia, soprattutto l'aggiunta dell'acqua! Ancora complimenti.

    RispondiElimina
  4. mamma mia che squisitezza, ne posso pigliare una dal monitor???????

    RispondiElimina
  5. Posso solo farti i complimenti..... e dirti che questa è una ricetta nella quale non mi sono mai cimentata, ma che metterò tra i preferiti perché la tua mi dà la voglia di provare!
    L'esperienza che hai fatto con le farine di grano purtroppo è molto diversa da quella che devi fare con queste, ma sono convinta che aver impastato per tanto tempo una farina ti aiuta comunque a capire le caratteristiche di altre, e tu lo stai dimostrando. Brava, bravissima, e soprattutto sono felice che tu abbia reagito così bene all'iniziale sconcerto.
    Ciao, un abbraccio :)

    RispondiElimina
  6. che buoni! io sto sperimentando ormai con la farina di riso, soia e grano saraceno, mi trovo benissimo con queste farine si ottengono dolci e salati davvero stuzzicanti! farò dei bei panzarotti provando un po'ti copicchio l'idea :) ciao cara!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails